PARTHENOPE NELLA STORIA

Un Secolo di Cultura

LA STORIA

Le origini: il Regio Istituto Superiore Navale

La storia dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” ha inizio nel 1920 per iniziativa dell’Ammiraglio Leonardi Cattolica, che si fa promotore presso il Governo dell’istituzione di un centro superiore di cultura e istruzione a Napoli per lo studio del mare.
Nasce così il 30 maggio 1920 il Regio Istituto Superiore Navale , che vede l’inaugurazione del primo anno accademico il 16 dicembre 1920. Articolato in due sezioni (il Magistero, per la formazione dei docenti di discipline nautiche, e l’Armamento, per la formazione di dirigenti nel settore armatoriale e marittimo) l’Istituto assume fin dalle origini un ruolo di primo piano nel contesto economico, sociale e culturale, offrendo percorsi formativi innovativi e in linea con le esigenze gestionali del settore.

LA STORIA

Dal Regio Istituto Navale all’Istituto Universitario Navale

Tra il 1939 e il 1940 il Regio Istituto Superiore Navale cambia denominazione, trasformandosi in Regio Istituto Universitario Navale a ordinamento speciale, organizzato nelle due sezioni di Economia Marittima e di Scienze Nautiche. Dal 1949 l’istituzione è allocata nelle “Officine della Real Fonderia” di via Acton, a ridosso del Castel Nuovo.
Il 13 ottobre del 1959, parallelamente alle significative trasformazioni attraversate dall’economia nazionale e internazionale, le sezioni di Economia Marittima e di Scienze Nautiche vengono trasformate nelle due Facoltà, che diventeranno veri e propri fulcri della vita e dello sviluppo dell’Istituto nei decenni successivi.

Sullo sfondo di un tessuto economico e sociale in forte sviluppo, l’Istituto Navale, contraddistintosi fino a quel momento per un’alta specializzazione legata al mare, amplia i propri orizzonti culturali, arricchendo l’offerta formativa con nuovi percorsi culturali e di ricerca scientifica.

LA STORIA

La conquista dello status di Universitas studiorum

Nell’anno accademico 1999/2000 le due storiche Facoltà di Economia Marittima e Scienze Nautiche sono affiancate da tre Facoltà di nuova istituzione: Giurisprudenza, Ingegneria e Scienze Motorie.
L’ampliamento dell’offerta formativa e la conseguente crescita del numero di studenti iscritti, consente all’Istituto di ottenere il riconoscimento di Universitas Studiorum, diventando quella che oggi conosciamo con il nome Università degli Studi di Napoli “Parthenope”.
A testimoniare il legame indissolubile dell’Ateneo con la città e con il mare è la scelta del nome, che riprende quello della sirena mitologica Parthenope che secondo la tradizione diede vita alla città di Napoli.

LA STORIA

I nuovi luoghi della cultura e l’evoluzione verso il modello imprenditoriale​

L’ampliamento dell’offerta formativa con il consistente aumento delle iscrizioni sollecitano l’acquisizione di nuovi spazi del sapere. Alla storica Palazzina Spagnola in via Acton si aggiungono pertanto le sedi di via Medina, Villa Doria D’Angri, l’intero complesso di Santa Dorotea, l’edificio di palazzo Pacanowski in via Generale Parisi e il complesso nel Centro Direzionale di Napoli. Alle tradizionali attività didattiche, di ricerca e sviluppo, si affiancano quelle di terza e quarta missione.

TIMELINE

Una Storia che continuiamo a scrivere

1920
Nasce il Regio
Istituto Superiore Navale
L’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” nasce per iniziativa del Vice Ammiraglio Leonardi Cattolica, il quale si fa promotore di un centro superiore di cultura e istruzione a Napoli che preparasse i giovani alla “consapevole valorizzazione dei problemi economici relativi al mare”: il Regio Istituto Superiore Navale. Articolato nelle due sezioni Magistero e Armamento, si pone l’obiettivo di formare docenti delle discipline nautiche e figure dirigenziali nel settore armatoriale e marittimo.
1920
1924
Il Primo Statuto

Con il Decreto Reale n.1999 del 7 novembre, il Regio Istituto Superiore Navale riceve il Primo Statuto che ne fissa l’ordinamento amministrativo, finanziario e didattico.

1924
1940
L’Istituto Universitario Navale

Con il Regio Decreto n.1176 e n.1227 il Regio Istituto Superiore Navale cambia denominazione, trasformandosi in Istituto Universitario Navale a ordinamento speciale, con le due sezioni di Economia marittima e Scienze nautiche.

1940
1959
Le prime facoltà dell’Istituto Universitario Navale

Il 13 ottobre, con Decreto n. 1213 del Presidente della Repubblica, le sezioni di Economia Marittima e Scienze Nautiche vengono trasformate in Facoltà. 

1959
1999
Nasce l’Università degli studi di Napoli Parthenope

Alle storiche Facoltà di Economia marittima e Scienze Nautiche si aggiungono tre Facoltà di nuova istituzione: Giurisprudenza, Ingegneria e Scienze Motorie. Grazie all’ampliamento dell’offerta formativa e alla considerevole crescita del numero di studenti iscritti (circa16000), l’Istituto Universitario Navale ottiene il riconoscimento Università. Nasce l’Università degli studi di Napoli Parthenope.

1999
2013
La Didattica e la ricerca attraverso i Dipartimenti

È introdotto un nuovo modello organizzativo dell’offerta formativa basato sulla costituzione dei Dipartimenti, che sviluppano attività di ricerca e di didattica.

2013
2020
Centenario Parthenope

L’Università Parthenope celebra 100 anni di attività.

2020

OFFERTA FORMATIVA UNIPARTHENOPE

Scopri i corsi di studio
dell'Università degli Studi
di Napoli Parthenope

QJs4av.tif

Università
Statale

Risorsa 2

Mentorship e
Orientamento al Lavoro

Risorsa 1

Internationally
Oriented